Buon compleanno, LP!

Proprio a giugno di quest’anno l’LP festeggia il suo compleanno, e sembra ieri quando nel 1948 ne è iniziata ufficialmente la diffusione: 69 anni e non sentirli. Buon compleanno, LP!

csm_Happybirthday_1_30c88bdd33

Giugno ormai sta finendo, l’estate caldissima si avvicina e con lei la voglia di mare, spiaggia e soprattutto di musica. Del resto che estate è senza il fatale tormentone estivo che viene fatto suonare praticamente sempre, dal bar per colazione alla spiaggia durante l’aperitivo? Sarebbe però un’ingiustizia, presi dalla frenesia estiva, dimenticarsi di chi, proprio a giugno, festeggia un compleanno importante. È proprio a giugno, infatti, che il vinile compie gli anni, per la precisione 69.

In realtà, il primissimo LP è stato distribuito addirittura nel 1931 e aveva come traccia la Quinta Sinfonia di Beethoven (che all’epoca doveva essere una hit mica da ridere), ma il conteggio viene fatto partire qualche anno più tardi, ossia nel 1948. È proprio in quell’anno, infatti, che la Columbia, casa discografica statunitense, inizia a diffondere gli LP, ossia dischi di lunga durata (Long Playing, appunto), chiamati così in quanto la durata di una facciata era di circa 20 minuti. Il primo album in produzione fu il Concerto per violino in MI minore di Mendelssohn, il cui valore è oggi inestimabile.

The-Birthday-Massacre-vinyl-1024x605

A partire da quel momento il successo degli LP è stato planetario e sostanzialmente inarrestabile. Se ci pensate, infatti, dalla Quinta di Beethoven l’LP ne ha fatta davvero tanta di strada. Spesso lo si è dato per morto, o per morente, a causa dell’avvento prima di supporti audio più nuovi e comodi, come le audiocassette e i CD, e poi della “musica liquida”, scaricabile e riproducibile attraverso lettori mp3, iPod e compagnia cantante. È indubbio che il mercato del vinile abbia subito negli anni una contrazione, ma nonostante questo non è mai sparito. Anzi. Da oggetto popolare è diventato oggetto di culto, iconico, per una nicchia di ascoltatori esigenti, in piena controtendenza con l’idea della musica “fast food”, che si acquista, si ascolta e si consuma velocemente.

L’LP non ha seguito i tempi e le mode e così ha finito per dettarle, sopravvivendo sempre ad ogni morte annunciata. Festeggiarne il compleanno, questi 69 anni, a ben vedere significa festeggiare una storia di tenacia di chi non si è rassegnato a conformarsi alla massa sempre e comunque preferendo continuare a perseguire una propria idea di arte, di musica, di qualità.

W dunque l’LP! W dunque la tenacia!

Ed ora sì, possiamo tutti andare al mare.

Una risposta a "Buon compleanno, LP!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...